Escursione visita da Roma per Ostia Antica - ApreaTours

Vai ai contenuti

Menu principale:

Escursioni/ Gite di Roma e Provincia

Tour privato da Roma per Ostia Antica
Tipologia Tour: Privato

Durata: 4 ore - disponibile tutti i giorni
Partenza da: Luogo prestabilito

Preventivi per il noleggio auto con conducente ncc a Roma

Il TOUR SCAVI OSTIA ANTICA Vi farà scoprire la vita degli antichi Romani visitando le antiche Domus, il Porto, il Teatro il Borgo con il castello, la Necropoli ed il Tempio di Ercole che hanno avuto origine fin dal secolo IV a.C. come accampamento militare e sviluppata nel corso dell'età imperiale romana come centro commerciale portuale, prima il porto di Claudio, poi trasformato in porto esagonale di Traiano nato per il commercio del grano nella capitale poi si sviluppò come porto dando vita ad un insediamento urbano completo. Nella generale crisi del Medioevo anche la città e il porto di Ostia andarono in rovina. Ostia rimaneva tuttavia la porta d'accesso a Roma dal Tevere, lungo il quale risalivano pellegrini mercanti e delegazioni giunte via mare, ma anche i pirati saraceni (alla vittoria di papa Leone IV nell'849 sui Saraceni si riferisce appunto l'affresco di Raffaello nelle stanze vaticane citato sotto, che riproduce il castello com'era nel '500).

Porto di Claudio Iniziato a costruire da Giulio Cesare vicino a Roma ma le difficoltà tecniche incontrate e l'urgenza di altri problemi l'avevano fatto rinunciare. Fu ripresa la sua costruzione per l'aumento del traffico commerciale che rendeva insufficiente la capacità della foce del Tevere, dall'imperatore Claudio, fece costruire a partire dal 42 un nuovo porto a circa 3 km a nord di Ostia, collegato al Tevere da un canale, terminato nel 46, il canale di Fiumicino, con la formazione dell'Isola Sacra. Di seguito modificato da prima da Tacito poi da Traiano divenne Porto esagonale, perchè era troppo esposto alle insidie delle tempeste il suo mantenimento. Quindi l'imperatore Traiano fece costruire da Apollodoro di Damasco un nuovo porto, il Porto di Traiano, più funzionale e più arretrato rispetto a quello di Claudio.

Acquedotto di Ostia Antica cessò di funzionare alla fine del V secolo e la città decadde ulteriormente. Nel 537, nel corso di un assedio dei Goti fu difesa dal generale bizantino Belisario e i pochi abitanti si asserragliarono nel teatro, trasformato in fortezza. Nel IX secolo fu saccheggiata dai Saraceni e definitivamente abbandonata per la nuova città di Gregoriopoli, voluta da papa Gregorio IV.

Il castello di Giulio II e il borgo di Ostia Antica Punto d'arrivo dei cristiani provenienti dall'oriente, Ostia divenne sede episcopale già nel III secolo. La cattedrale era la piccola basilica di santa Aurea, dove era stata sepolta santa Monica madre di sant'Agostino. Il titulus di Santa Aurea, la più antica delle diocesi suburbicarie, veniva attribuito al Decano dei vescovi: questi poteva consacrare vescovo il nuovo papa qualora non lo fosse, ed era tradizionalmente il suo principale assistente. Il titulus di Ostia fu unito a quello di Velletri da papa Eugenio III nel 1150. Papa Pio X nel 1914 tornò a separare le cattedre e a legare Ostia alla persona del Decano.

Teatro è una delle principali e affascinanti strutture degli Scavi di Ostia Antica. Esso può ospitare 4000 persone. Ancora oggi è utilizzato per piccoli spettacoli e concerti; per quanto riguarda questi ultimi, si sono esibiti al Teatro artisti come Sonic Youth (due volte: 2001 & 2007); Kings of Convenience (2005); Vinicio Capossela, Morrissey, e Mogwai (2006); Siouxsie e The Mars Volta (2008). Nell'antichità veniva utilizzato anche per spettacoli riguardanti giochi d'acqua.

La necropoli di ostia è ubicata fuori dalle mura, come era tradizione a Roma, sulla via Ostiense. Sono state ritrovate tombe risalenti al II secolo a.C., anche se quelle attualmente visibili appartengono al periodo che va dall'epoca augustea fino al II secolo d.C. Una seconda necropoli, che venne realizzata nel periodo seguente al 50 d.C. lungo la parallela via Lauretania, sono presenti due tombe monumentali che vennero costruite sul mare, come anche quella di Cartilio Poplicola.

Il Tempio di Ercole
Sulla via degli Horrea Epagathiana sul versante sinistro della strada si trovano la Domus di Amore e Psiche e il Tempio di Ercole. Quest'ultimo, dedicato alla divinità di Ercole Invictus, era caratterizzato da un podio tufaceo e fu utilizzato per lungo tempo, come testimoniano i numerosi restauri. Presso questo piccolo tempio è stata ritrovata una stele che raffigurava dei pescatori con delle reti con cui recuperavano un'enorme statua di Ercole dal fondale marino.

''Il Tour/Escursione può essere modificato e adattato ad ogni esigenza''


Limousine Mercedes
Minibus Mercedes
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu